Come Estrarre Succo a Freddo

Nelle guide “Quale Estrattore di Succo Scegliere” e “Vantaggi Estrattori a Freddo” abbiamo analizzato i vantaggi degli estrattori di succo a freddo e le diverse tipologie in commercio, passiamo ora a vedere nello specifico qual è il modo migliore per estrarre il succo a freddo da frutta e verdura.

frutta verdura bio
frutta verdura bio

Scelta e Pulizia di Frutta e Verdura

Cominciamo subito con qualche indicazione sulla scelta della frutta e della verdura per i vostri succhi. Gli estrattori di succo spremono frutta e verdura tramite una vite (o coclea) che schiaccia gli ingredienti contro le pareti del filtro estraendone il succo e separandolo in modo automatico dalle fibre a dalla parte solida come ad esempio le bucce o il torsolo delle mele.

Non usando lame, l’estrattore consente di inserire frutta e verdura senza preventivamente sbucciarle, il kiwi ad esempio può essere utilizzato così com’è semplicemente tagliandolo a pezzi e nel succo non troverete alcuna traccia né  della buccia né dei piccoli pelucchi che la ricoprono. In alcuni casi tuttavia, come ad esempio per le arance, sarà comunque necessario eliminare la buccia, non tanto perché l’estrattore non riesca a spremerla, ma poiché la buccia morbida contiene molti oli essenziali che vengono liberati durante la spremitura dando un cattivo sapore al succo.

Per utilizzare frutta e verdura senza sbucciarli è però importante che non sia trattate per evitare che pesticidi o altri prodotti nocivi (le mele ad esempio vengono spesso lucidate con una sorta di cera) finiscano nel succo. Se possibile preferite quindi frutta e verdura biologica o proveniente da colture certificate o che siete sicuri non facciano uso di pesticidi. Se nel vostro supermercato non sono disponibili prodotti bio o se la scelta è molto limitata acquistate pure frutta e verdura della normale filiera alimentare, ma prestate particolare attenzione alla pulizia lavando gli ingredienti con acqua, o ancora meglio con acqua e bicarbonato, e sbucciando frutta e verdura quando possibile (carote, mele, cetrioli, etc…).

preparazione frutta verdura
preparazione frutta verdura

Preparazione degli Ingredienti

Una volta lavate, frutta e verdura sono pronte per essere tagliate per la preparazione del vostro succo, le dimensioni ideali possono variare a seconda della dimensione dell’apertura dell’estrattore. La maggior parte degli estrattori è dotata di un’apertura di forma ovale di circa 4-5 cm x 3-4 cm. In questo caso , secondo la nostra opinione, sarà meglio tagliare frutta e verdura in pezzi medio piccoli di massimo 4 cm in modo da agevolare lo scorrimento nel tubo di ingresso, ma anche per facilitare il lavoro della vite di spremitura che “catturerà” e spremerà più facilmente la frutta tagliata in pezzi piuttosto piccoli.

Esistono inoltre alcuni estrattori che hanno un’apertura particolarmente ampia e progettata per accogliere anche frutta e verdura intere o tagliate grossolanamente, in questo caso anche la vite di spremitura avrà una forma diversa e più allungata. Nonostante il diametro dell’apertura di questi estrattori sia di circa 7-8 cm alcune tipologie di verdura, in particolare la verdura a foglia o con molte fibre, andranno comunque tagliate in piccoli pezzi per evitare di intasare il filtro o bloccare la vite con le fibre.

Riassumiamo ora brevemente come preparare e tagliare i diversi tipi di frutta e verdura per ottimizzare l’estrazione a freddo e aumentare la quantità di succo prodotta, per saperne di più sui quale frutta e verdura sono più adatte per l’estrattore vi invitiamo invece a consultare la guida “Quale Frutta e Verdura Usare nell’Estrattore”.

  • Frutta e verdura a polpa molle: (banana, mango, kiwi, fragole, avocado, et…) tagliatela in pezzi di  dimensioni medio piccoli di circa 3-4 cm e utilizzate il filtro a maglia larga per estrarre un maggior quantitativo di polpa. Nel caso di estrattore a filtro unico alternate questo tipo di frutta a quella a polpa dura o molto succosa come le mele.
  • Frutta a polpa dura e semi dura: (mele, pere, limone, anguria, uva, melograno, etc) tagliatela delle dimensioni più adatte a passare agevolmente dall’imboccatura. Nel caso di estrattori per frutta intera potete anche inserirla intera o tagliata grossolanamente. Per uva, semi di melograno e altra frutta con semi simili utilizzate sempre il filtro a maglia sottile.
  • Verdura a polpa dura e semidura: (cetriolo, carota, melone, zenzero, rapa, etc…) procedete nello stesso modo della frutta a polpa dura e semi dura, ma prestate particolare attenzione alla verdura più dura (carote ad esempio) che sarà meglio tagliare in pezzi abbastanza piccoli.
  • Verdura con fibre: (finocchi, sedano, etc…) a prescindere dalle dimensioni dell’apertura dell’estrattore è meglio tagliare questo tipo di verdura orizzontalmente in pezzi abbastanza corti mi modo da spezzare le fibre che altrimenti potrebbero avvolgersi intorno alla fine bloccandola.
  • Verdura a foglia: (spinaci, biete, erba grano, lattuga, bietolone, prezzemolo, cavolo nero, germogli, etc…) tagliatela in pezzi abbastanza piccoli ed alternatela sempre con frutta e verdura a polpa dura e molto succosa come ad esempio mele e cetrioli.
  • Frutta secca a guscio: (mandorle, noci, anacardi, soia, etc…) questo tipo di frutta viene utilizzato principalmente per ottenere il latte vegetale. Dopo aver ammollato in acqua per qualche ora inserite la frutta a guscio nell’estrattore alternandola con dell’acqua pura.
Hurom 700 seconda generazione_1
Hurom 700 seconda generazione_1

Preparazione e Pulizia dell’Estrattore

Assemblare l’estrattore è più facile di quello che può sembrare, basteranno infatti poche semplici mosse e il vostro estrattore sarà pronto ad entrare in funzione. Nonostante tutti gli estrattori si basino sullo stesso tipo di meccanismo tra un modello e l’altro possono esserci diverse varianti, prima di cominciare ad utilizzare il vostro estrattore di succo leggete quindi accuratamente il libretto di istruzioni e seguite le indicazioni riportate dal produttore per il montaggio, la pulizia e la manutenzione.

Incastrate con cura i diversi elementi uno nell’altro, a seconda del modello, e verificate che la vite di spremitura sia ben posizionata nel suo vano prima di chiudere il coperchio. Controllate inoltre di aver chiuso bene il tappino che chiude il beccuccio di fuoriuscita del succo e la linguetta gommata posta sotto al contenitore che regola gli scarti. Posizionate infine il contenitore di raccolta degli scarti in corrispondenza del beccuccio di fuoriuscita e tenete a portata la brocca per il succo in modo da poter svuotare il contenitore dell’estrattore nel caso fosse pieno.

Una volta appurato che sia tutto a posto inserite la spina, azionate il vostro estrattore e cominciate ad inserire gli ingredienti alternandoli. Gli estrattori moderni possono funzionare fino a circa 15- 30 minuti senza interruzioni. Inoltre, se volete fare diversi tipi di succo uno dopo l’altro non sarà necessario smontare e lavare ogni volta l’estrattore, ma basterà versare nell’apertura della semplice acqua con l’estrattore in funzione per poi svuotarlo aprendo il tappino del succo. In questo modo verranno eliminati la maggior parte dei residui del succo precedente.

Una volta finito di preparare il succo, smontate le componenti mobili dell’estrattore e, dopo aver buttato eventuali residui di polpa o scarti, sciacquatele sotto l’acqua corrente e pulite con cura il filtro aiutandovi con uno spazzolino. Per avere maggiori informazioni su come pulire al meglio il vostro estrattore di succo vi invitiamo a consultare l’apposita guida “Pulizia e Manutenzione dell’Estrattore”.

estrattore
estrattore

Come Inserire Frutta e Verdura nell’Estrattore

Una volta preparati gli ingredienti e montato l’estrattore potete cominciare a preparare il vostro succo fresco. Procedete alternando i diversi tipi di frutta e verdura scelti in modo da amalgamare bene i sapori, ma anche per agevolare l’estrazione del succo dagli ingredienti con polpa molle o con poco succo come ad esempio le verdure a foglia.

Nel caso frutta e verdura facessero fatica a scendere nel tubo della tramoggia spingeteli delicatamente aiutandovi con l’apposito stantuffo spingi alimenti.

Nel  caso invece l’estrattore dovesse bloccarsi premete il pulsante che aziona la funzione Reverse e tenetelo premuto per qualche secondo. La coclea comincerà a ruotare in senso contrario al normale senso di marcio sbloccando gli alimenti rimasti incastrati. Schiacciate nuovamente il pulsante di accensione per riprendere con l’estrazione a freddo del succo.