Estrattore di Succo

L‘estrattore di succo a freddo è un elettrodomestico che consente di ottenere una gran varietà di succhi di frutta e verdura mantenendo integri tutti i loro valori nutrizionali. A differenza delle tradizionali centrifughe, l’estrattore utilizza un sistema di estrazione del succo a freddo e a bassi giri, il calore prodotto dalla rotazione elevata delle centrifughe è infatti molto dannoso per gli elementi nutritivi contenuti in frutta e verdura poichè distrugge molte delle vitamine e degli enzimi vivi generando anche un rapido processo di ossidazione. Gli estrattori a freddo ruotano invece molto lentamente con un numero di giri al minuto che può variare dalle 80 rpm alle 40 rpm per gli estrattori di ultima generazione.

estrattore di succo
estrattore di succo

Gli estratti di frutta e verdura rappresentano una fonte estremamente ricca e varia sia di vitamine che di minerali e di enzimi e, a seconda della tipologia di ingredienti utilizzati per la loro preparazione, possono fornire molteplici aiuti ed essere utilizzati per migliorare la nostra alimentazione. Gli estratti, essendo privi o con una bassa percentuale, di fibre sono più facili da digerire e vengono immediatamente assorbiti dal nostro organismo.

Particolarmente indicati nei regimi alimentari detossinanti, i succhi freschi di frutta e verdura possono essere consumati tutti i giorni sia dagli adulti che dai bambini, che spesso non mangiano volentieri le verdure, aiutando così ad integrare naturalmente alcune carenze di vitamine risultando buoni e gustosi al tempo stesso. Oltre ad un effetto detox gli estratti possono aiutare anche a combattere i chili di troppo, o la ritenzione idrica e hanno ottime proprietà drenanti.

Estrattore: quale scegliere e come

Gli estrattori di succo tuttavia non sono tutti uguali e scegliere quello più adatto alle nostre esigenze non è facile come si possa pensare. Diversi sono i fattori da tenere presenti nella scelta: dal prezzo ai materiali, dal numero di giri al minuto al tipi di filtro in dotazione.

Gli estrattori di succo infatti, a differenza delle centrifughe che hanno fasce di prezzo molto variabili, partono da una fascia di prezzo minima abbastanza elevata e il loro costo può variare tra i 90-100 euro per arrivare oltre i 500. Il Nonostante il funzionamento degli estrattori sia sempre lo stesso i diversi modelli possono presentare differenzie sostanziali sia per quanto riguarda i materiali che per il tipo di frutta e verdura che possono spremere. Dunque in questo sito abbiamo raccolto i principali criteri in base ai quali scegliere il vostro estrattore di succo affinché riusciate a fare una scelta che meglio si avvicini  a soddisfare le vostre esigenze.

Prodotto Fascia Prezzo Per chi è?

Hurom 700 Seconda Generazione
Hurom 700 Seconda Generazione
Hurom 700 Seconda Generazione alta Per chi utilizza l’estrattore molto frequentemente e vuole un prodotto di alta qualità e di ultima generazione con un numero di giri ridotto (40 rpm). Per chi vuole un estrattore che duri nel tempo come investimento sulla propria salute

Philips HR1882/31
Philips HR1882/31
Philips HR1882/31 media Per chi desidera un compromesso tra qualità e buon prezzo e vuole farne un uso quotidiano. Perfetto per chi punta ad un buon rapporto qualità prezzo senza rinunciare al design e alla qualità dei materiali.

RGV 110600 Juice Art
RGV 110600 Juice Art
RGV 110600 Juice Art medio bassa Per chi non vuole spendere troppo, ma vuole un buon estrattore che faccia bene il suo lavoro badando sia al risparmio che alla qualità. Per chi non ne fa un uso quotidiano e pertanto non vuole spendere troppo senza sfruttarlo al massimo. E per chi si avvicina al mondo degli estrattori e non vuole investire subito su un prodotto di fascia più alta.

BioChef Atlas rosso
BioChef Atlas rosso
BioChef Atlas medio alta Per chi desidera un prodotto completo e di alta qualità da utilizzare tutti i giorni, ma con un  prezzo conveniente e tra i più competitivi sul mercato.

I fattori da tener presente nella scelta di un estrattore di succo sono molteplici e includono sia aspetti tecnici come il numero di giri al minuto o il tipo di filtro, che pratici come ad esempio la frequeza di utilizzo, le dimensioni e il peso.

Andiamo ora a riassumere brevemente gli aspetti più importanti da valutare prima dell’acquisto del vostro estrattore di succo rimandandovi per ulteriori approfondimenti all’apposita guida “Quale Estrattore di succo Scegliere”.

  • Numero di Giri al Minuto: questo è sicuramente l’aspetto più importante e deve essere la prima cosa da controllare prima di procedere all’acquisto di un estrattore. Indicato solitamente con la sigla “rpm” (rotazioni per minuto), il numero di giri determina la qualità del succo ottenuto e solitamente può variare tra le 80 e le 40 rpm dei modelli di ultima generazione.
  • Prezzo: gli estrattori sono decisamente meno economici di una centrifuga e il loro prezzo può variare dai 90-100 euro fino a oltre 500euro. Molti modelli appartenenti alla fascia di prezzo medio bassa però ( 90-150 euro) sono comunque eccellenti, vi consigliamo di diffidare degli estrattori molto economici ( sotto gli 80-70 euro) perché, secondo la nostra opinione, un prezzo eccessivamente basso può significare anche una scarsa qualità del prodotto.
  • Facilità di utilizzo e frequenza d’uso: a prescindere dal modello, gli estrattori hanno un funzionamento molto semplice ed intuitivo e sono facili e veloci sia da usare che da pulire al pari di una qualunque centrifuga. Per quanto riguarda la frequenza d’uso, se pensate di usarlo quotidianamente sarà meglio orientarsi verso un modello di fascia media o alta studiato appositamente per un uso frequente, per un uso sporadico invece potete optare per un modello più economico di fascia medio bassa che ad un prezzo contenuto vi consentirà ugualmente di ottenere ottimi succhi.
  • Tipo di filtro: i filtri dell’estrattore sono solitamente in acciaio con una struttura in plastica BPA Free e possono presentare una maglia più o meno larga. La dimensione dei fori del filtro determinerà la consistenza del succo ed è quindi fondamentale soprattutto se avete dei gusti specifici (volete solo succhi liquidi e senza polpa, o al contrario preferite i succhi più corposi, etc…). La scelta migliore è quella di optare per un estrattore di succo che abbia a disposizione 2 tipi di filtro, uno a maglia fine e l’altro a maglia larga per ottenere succhi di diverse consistenze.
  • Dimensioni dell’apertura: solitamente l’apertura dell’estrattore è ovale e di circa 4,5 x 3,5 cm per inserire senza problemi frutta e verdura tagliata a pezzi di medie dimensioni. Alcuni modelli però sono dotati di un’imboccatura più larga studiata per introdurre frutta e verdura intere diminuendo così i tempi di preparazione degli ingredienti.
  • Peso e dimensioni: gli estrattori possono essere orizzontali o verticali e in commercio esistono diversi modelli con dimensioni leggermente diverse, anche se in linea generale possiamo dire che le dimensioni sono comunque un po’ ingombranti. Il peso invece varia tra i 4 e i 6 kg, diffidate invece dei modelli troppo leggeri perchè saranno anche poco stabili e solidi
  • Materiali delle componenti: i materiali, in particolare quelli del filtro e degli elementi a contatto con gli alimenti, sono molto importanti. Preferite i modelli di estrattore con filtri in acciaio inox e costruiti con plastiche BPA Free.

Estrarre a freddo: come funziona

BioChef Atlas_3
BioChef Atlas_3

Gli estrattori di succo presentano un funzionamento molto semplice e sono costituiti da due parti: la base che contiene il motore, e una parte removibile dove viene spremuto il succo.

A differenza delle centrifughe con  lame rotanti, gli estrattori di succo utilizzano una coclea, o vite di spremitura, posizionata all’interno del filtro. La coclea ruotando molto lentamente cattura e “mastica” frutta e verdura schiacciandole contro il filtro: il succo passerá attraverso le maglie del filtro e verrà raccolto nel contenitore interno, mentre gli scarti (bucce, fibre e parti dure) verranno espulsi attraverso un appusito beccuccio. Proprio questo diverso sistema di funzionamente consente all’estrattore di spremere non solo frutta e verdura a polpa dura e soda, ma anche frutta a polpa molle, verdura a foglia, frutta secca a guscio e diversi tipi di semi.

Dopo aver accuratamente lavato e tagliato frutta e verdura e posizionato le vaschette di raccolta del succo e degli scarti, azionate l’estrattore e cominciate ad inserire gli ingredienti aiutandovi con l’apposito spingi alimenti. Per una riuscita ottimale del vostro succo alternate i vari ingredienti mixando quelli a polpa molle e a foglia con quelli a polpa più dura e molto succosi. Così facendo faciliterete l’estrazione del succo dagli alimenti meno succosi ed eviterete di intasare il filtro.

Nel caso l’estrattore dovesse bloccarsi, può capitare soprattutto quando si lavorano ingredienti duri (mandorle, carote) o con molte fibre (sedano, finocchio), non preoccupatevi, basterà premere il pulsante per azionare la funzione Reverse: la coclea comincerà a ruotare nel verso opposto liberando l’ingorgo.

Estrattori di succo: prezzi e confronto

prezzo
prezzo

Come dicevamo, i prezzi degli estrattori di succo sono meno vari di quelli delle centrifughe e sono comunque abbastanza alti. Si parte infatti dai modelli più semplici con un prezzo tra i 90 e i 150 euro fino ad arrivare ai modelli professionali con prezzi che superano anche i 500 euro. Il range di prezzo più elevato garantisce però un’ottima qualità anche per i modelli di fascia medio bassa che in alcuni casi non hanno nulla da invidiare agli estrattori più costosi. Nella tabella seguente vi proponiamo una riassunto delle diverse fascie di prezzo e delle indicazioni sull’utilizzo più adatto, in modo da scegliere l’estrattore di succo migliore per i vostri bisogni. Nella guida “Quale Estrettore di Succo” inoltre troverete inoltre una descrizione dettagliata dei costi per decidere e scegliere nel migliore dei modi il vostro estrattore.

PrezzoFasciaAdatto a
90 > 200 eurofascia medio bassaPer chi è alla ricerca di un estrattore di buona qualità, ma non vuole spendere troppo. Per chi non vuole farne un uso quotidiano.
200 > 300 euro
fascia mediaPer chi vuole un estrattore con un buon rapporto qualità prezzo per un uso frequente.
< 300 eurofascia altaPer chi cerca un estrattore di alta qualità per un uso frequente e quotidiano.

Centrifuga o Estrattore?

Eccoci ora alla domanda cruciale che spesso ci si pone quando si decide di acquistare un elettrodomestico per succhi freschi, meglio la centrifuga o l’estrattore di succo?

Cominciamo subito con il dire che, nonostante entrambi consentano di preparare succhi freschi, si tratta di due elettrodomestici molto diversi sia per funzionamento che per la qualità del succo ottenuto.

centrifuga
centrifuga

La centrifuga è un elettrodomestico costituito da da una lama rotante che girando ad alta velocità tritura gli ingredienti per poi spingerli, grazie alla forza centrifuga, attraverso le maglie del filtro che separeranno la polpa e gli scarti dalla parte liquida. Strumento rapido ed economico, la centrifuga ha però il grande inconveniente di scaldare il succo durante la lavorazione danneggiando in parte le vitamine e i nutrimenti contenuti in frutta e verdura. Il succo ottenuto andrà bevuto appena fatto e non può essere conservato a causa del rapido processo di ossidazione e di separazione della parte liquida da quella più polposa al quale è sottoposto. Funzionando a lame inoltre, la centrifuga non può processare tutta una serie di alimenti come ad esempio la frutta a polpa molle (banana, mango), la frutta secca, o frutta e verdura con piccoli semi come uva e melograno poichè verrebbero tritati insieme al resto dando un sapore poco gradevole al succo.

BioChef ATLAS WHOLE_2
BioChef ATLAS WHOLE_2

L‘estrattore invece ha come caratteristica principale la lavorazione “a freddo”: la vite di spremitura non trita gli ingredienti, ma li spreme schiacciandoli fino ad ottenere il succo. La coclea in pratica riproduce la stessa dinamica che noi eseguiamo durante la masticazione e, grazie a questo meccanismo e alla lentezza di lavorazione, l’estrattore consente di ottenere succhi vivi ricchi di tutti i valori nutrizionali di frutta e vedura. Le vitamine, gli enzimi e gli altri nutrimenti infatti non vengono minimamente intaccati dall’estrattore e rimangono nel succo pronti ad essere assorbiti dall’organismo. Il processo di ossidazione inoltre è molto più lento nei succhi ottenuti con l’estrattore che possono essere conservati più a lungo: in frigorifero possono durare fino a 48 ore senza alterazioni del gusto. L’estrattore ovviamente lavora più lentamente della centrifuga e pertanto i tempi per ottenere un succo saranno leggermente più lunghi, ma tenete presente che il succo estratto sarà maggiore, fino al 30% in più, e che gli scarti saranno ridotti e molto più asciutti.

Un’ultima nota sui consumi energetici, l’estrattore grazie ad un numero di giri motlo ridotto non ha bisogno di una potenza del motore troppo elevata e la maggior parte dei modelli ha un consumo che va dai 150 W ai 250 W, mentre altri non vanno oltre i 400 W. La centrifuga ha invece un consumo energetico più elevato che parte dai 400-500 W fino oltre i 1000 W.

Per saperne di più e approfondire le differenze che distinguono centrifuga ed estrattore vi consigliamo di leggere l’apposita guida “Centrifuga o Estrattore?”

Estratti di frutta: quale frutta e verdura utilizzare?

preparazione frutta verdura
preparazione frutta verdura

L‘estrattore di succo permette di utilizzare una grande varietà di frutta e di verdura creando diversi mix gustosi e salutari caratterizzati dalla presenza di diverse sostanze benefiche e vitamine. La possibilità di spremere anche frutta e verdura a polpa molle (banane, il mango, la papaya, l’ avocado, i datteri, le patate, la canna da zucchero o i fichi),  frutta secca (mandorle, bacche goji, noci, …) e semi (soia, canapa, etc…) amplia la scelta all’infinito consentendovi di preparare succhi specifici per le vostre esigenze e per i vostri gusti mischiando frutta e verdura a piacimento.

Frutta e verdura infatti non contengono tutte le stesse sostanze e possono avere utilizzi diversi per la salute, una dieta ricca e varia di frutta e verdura è dunque fondamentale al nostro benessere e i succhi freschi sono un’ottima via non solo per variare la nostra alimentazione, ma anche per introdurre alcuni alimenti che solitamente tendiamo ad ignorare perchè difficili da mangiare crudi o dal sapore troppo intenso, ma che sono altamente salutari come ad esempio il cavolo nero o lo zenzero. Il sapore forte di questi ingredienti può essere facilmente mitigato nei succhi freschi, lo zenzero e il limone ad esempio aiutano a diminuire il sapore pungente e a volte poco gradevole dei broccoli crudi o dei diversi tipi di cavolo.

Quando possibile selezionate alimenti provenienti dall’agricoltura biologica, in particolare per la frutta e verdura di cui si tiene la buccia, particolarmente ricca di sostanze nutritive e, se desiderate diluire il succo, utilizzate acqua minerale, necessaria ad esempio per ottenere i diversi tipi di latte vegetale.

Qual è la Miglior Frutta e Verdura da Estrarre?

  • Mela: ingrediente principale della maggior parte dei succhi freschi, la mela è un frutto perfetto da usare negli estratti perchè non solo è ricco di vitamine e sostanze utili per l’organismo, ma dà anche dolcezza al succo e lo rende più fluido. le mele sono infatti perfette da alternare alla frutta a polpa molle o alla verdura a foglia perchè essendo molto succose facilitano l’estrazione del succo. Preferite mele di origine biologica evitando le qualità troppo farinose.
  • Zenzero: vero boost energetico, preferite le radici fresche ma ricordate che lo zenzero ha un aroma molto forte e ne basta davvero poco. Tagliatene dunque dei piccoli pezzi e passateli nell’estrattore assieme ad altra frutta o verdura per dare una nota piccante e speziata.
  • Sedano: dalle elevate proprietà depurative, il sedano è un ottimo ingrediente per i succhi verdi. Scegliete quello bianco per un sapore più delicato o quello verde se preferite dare al succo una nota più intensa, in ogni caso preferite sempre le coste ben sode, fresche e con un colore brillante. Lavatele e tagliatele orizzontalmente in pezzi piuttosto piccoli (2 cm) in modo da spezzare le fibre.
  • Limone: assieme alla mela il limone è un ottimo passepartout per i succhi di verdure perchè aiuta a mitigare i sapori troppo intensi di alcune verdure. Il limone, a differenza delle arance, può essere utilizzato anche con la buccia che darà una gradevole nota agrumata ed intensa, ìn questo caso però assicuratevi che i limoni provengano da agricoltura biologica.
  • Finocchio: ottimo per l’intestino il finocchio ha un sapore molto delicato che ben si sposa con molta frutta e verdura. Preferiteli di stagione e biologici e, dopo averli lavati con cura eliminate la parte verde e tagliateli orizzontalmente in pezzi piuttosto piccoli in modo da rompere le fibre. Alternate il finocchio con mele e altra frutta per facilitare l’estrazione.
  • Carota: ottima per la pelle, la carota è una delle verdure più utilizzate per i succhi ma purtroppo è anche una di quelle con più scarto. Preferite dunque carote fresche e di stagione che avranno più succo e di agricoltura biologica per poter utilizzare anche la buccia, dopo averle lavate tagliatele in pezzi piuttosto piccoli e alternatele con mela o altra frutta succosa.
  • Cavolo nero: verdura a foglia spesso tralasciata nella nostra alimentazione, il cavolo nero è in realtà una delle verdure più ricche da un punto di vista nutrizionale. Ottimo mischiato con altra verdura verde come ad esempio finocchio, cetriolo o sedano, il cavolo nero ha però un sapore piuttosto intenso vi consigliamo dunque di utilizzarlo abbinato al limone e allo zenzero per mitigarne il sapore. Il succo ottenuto inoltre avrà uno splendido colore verde brillante.
  • Kiwi: ricchissimi di vitamina C i kiwi sono un’ottima alternativa agli agrumi per arricchire i vostri succhi. Data la polpa morbida di questo frutto utilizzate per spremerlo un filtro a maglia larga e tenete presente che il succo ottenuto sarà piuttosto denso. Con l’estrattore non è necessario sbucciarlo poichè la buccia verra separata automaticamente senza lasciare residui, assicuratevi però che sia biologico e lavatelo con cura prima di tagliarlo.
  • Melone e Anguria: freschi e dissetanti, questi due ingredienti sono ottimi anche utilizzati da soli. Il succo d’anguria in particolare è molto dissetante ed è una bevanda perfetta per l’estate, dato l’elevato contenuto di acqua lo scarto sarà inoltre davvero minimo e non sarà necessario eliminare i semi. Il melone invece è ottimo anche mischiato ad altra frutta e verdura, quello arancione è perfetto abbinato alle carote, mentre quello bianco aggiunge una nota dolce a tutti i succhi di verdura, in particolare a quelli con foglie verdi.
  • Pomodoro: scegliete pomodori maturi e con un bel colore rosso vico. Dopo averli lavati e tagliati passateli nell’estrattore e ricordate che il succo o la salsa di pomodoro fresco e naturale è piuttosto pallido, è solo cuocendolo infatti che acquista il colore acceso tipico della salsa.
  • Rapa rossa: sceglietele ben sode e non troppo grosse e tagliatele a pezzi piuttosto piccoli per non affaticare l’estrattore. Spesso è difficile trovare rape rosse crude, potete quindi utilizzarle cotte, anche se il loro valore nutritivo sarà leggermente inferiore.
  • Mirtilli, Ribes, Lamponi: i frutti di bosco sono ricchissimi di sostanze antiossidanti è hanno molte proprietà benefiche tra cui la capacità di combattere i radicali liberi. Rappresentano quindi un’ottima aggiunta ai vostri succhi e si sposano piuttosto bene con gli altri tipi di frutta, ma meno con le verdure. Sceglieteli ben maturi e possibilmente bio. I frutti di bosco possono essere utilizzati anche surgelati, fateli scongelare leggermente e passateli nell’estrattore.

Per saperne di più e per scoprire tutte le proprietà della frutta e della verdura da usare con l’estrattore vi consigliamo di leggere l’apposita guidaQuale Frutta e Verdura Usare nell’Estrattore?, mentre per le ricette dei succhi a freddo sia di sola frutta che di frutta e verdura vi rimandiamo alla sezione “Ricette estrattore”.

estratti a freddo
estratti a freddo

Ricette di Estratti

Abbiamo visto come i succhi freschi di frutta e verdura siano un vero e proprio toccasana per il nostro organismo: ricchi di vitamine, enzimi e sostanze nutritive i succhi rappresentano anche un buon modo per assumere la giusta quantità di liquidi al giorno. L’uso costante di succhi freschi permette di mantenere più facilmente l’idratazione del nostro corpo che, composto per il 75% di acqua, ha bisogno di reintegrare costantemente i liquidi dispersi con la sudorazione o la diuresi. Assumere la giusta quantità di acqua e di liquidi è fondamentale anche per la depurazione dell’organismo che altrimenti non riuscirebbe ad espellere correttamente le tossine e gli scarti metabolici che favoriscono infiammazioni e debolezza.

I succhi ottenuti con l’estrattore a freddo hanno anche il merito di apportare liquidi ricchi di enzimi, vitamine e sali minerali facilmente assimilabili per migliorare le funzioni fisiologiche, specialmente agendo sull’intestino, sui reni e il fegato, ovvero gli organi dove si accumula la maggior parte delle tossine e delle scorie, accelerandone l’espulsione e la disintossicazione corprorea. Gli estratti infatti sono ottimi per la depurazione e vengono spesso consigliati nei regimi alimentari detox per migliorare e aumentare l’eliminazione delle tossine con ottimi effetti anche sul peso e sulla pelle.

Mischiando nel modo corretto frutta e verdura potrete sfruttare al massimo i loro effetti benefici bilanciando nel modo ottimale fibre, vitamine e sali minerali a seconda delle necessità. I succhi e gli estratti freschi non contengono grassi ne zuccheri raffinati e sono dunque l’ideale anche per placare la fame nervosa soddisfacendo al tempo stesso sia l’appetito che il palato. Perfetti per colazione o come merenda, i succhi freschi aiutano a neutralizzare gli eccessi alimentari, e sono una valida alternativa agli snack poichè sono energetici e nutrienti soprattutto se fatti utilizzando frutta e verdura con la buccia.

Nella sezione “Ricette Estrattore” troverete una ricca selezione di ricette di succhi freschi divise nelle 3 sezioni: Estratti di Frutta, Estratti di Frutta e Verdura, e Succhi a Freddo dove troverete le ricette di succhi particolari come quello di erba grano, o le ricette per i latti vegetali con tutte le indicazioni su come prepararli. All’interno di ogni sezione le varie ricette sono state raggruppate in 4 macrogruppi  studiati appositamente per soddisfare le diverse esigenze:

  • Succhi Energetici e per Migliorare Forza e Resistenza: succhi che forniscono energia naturale, ricchi di un’ampia gamma di vitamine, minerali e antiossidanti. Grazie agli elementi nutritivi attivi contenuti questi succhi favoriscono uno stile di vita attivo poiché includono proteine vegetali, grassi salutari e una ampia varietà di antiossidanti per facilitare la salute cardiovascolare contrastando le infiammazioni.
  • Succhi Disintossicanti: succhi per depurare l’organismo dalle tossine, per aumentare il l’alcalinità equilibrando il Ph e per migliorare il sistema immunitario.
  • Succhi Snellenti e Tonificanti: succhi con pochi zuccheri e calorie che possono essere integrati con supercibi adatti a facilitare la perdita di peso e la salute del metabolismo.
  • Succhi di Bellezza e Anti-Age: succhi particolarmente ricchi di sostanze nutritive “cosmetiche” come vitamina C, essenziale per la sintesi del collagene, grassi salutari e antiossidanti indicati per la protezione della pelle.
Philips HR1883 31
Philips HR1883 31

Il Miglior Estrattore

Scegliere qual è il miglior estrattore di succo per le nostre esigenze non è semplice, perciò se siete indecisi su quale modello scegliere o non volete perdere tempo a leggere tutte le nostre recensioni, abbiamo creato la sezione “Migliori estrattori”, dove potrete trovare quelli che, secondo le nostre opinioni, sono i migliori estrattori di succo a freddo presenti sul mercato. Abbiamo stilato per voi una classifica selezionando i migliori modelli di estrattore in base alle più frequenti e diverse esigenze (fascia di prezzo, design, rapporto qualità prezzo, etc…) per aiutarvi a trovare quello più adatto a voi. Nella nostra top 5 figurano:

Libri sugli Estratti di Succo

Sia per chi utilizza l’estrattore da tempo che per chi si avvicina solo ora al mondo dei succhi freschi e degli estratti  un ottimo modo per trovare e sperimentare nuove e gustose ricette è quello di comprare un libro specifico per arricchire la vostra produzione e per scoprire alcuni trucchi sui diversi ingredienti e sul modo migliore di combinarli tra loro. Nell’apposita pagina “Libri sugli estratti di succo” abbiamo selezionato e raccolto quelli che secondo noi sono i migliori libri sui succhi freschi, ecco alcuni dei nostri preferiti:

Estratti, centrifugati, smoothies e tisaneFresche e allegre, ricche di sapore, queste bevande sono sempre più popolari, e contribuiscono a diffondere uno stile di vita sano grazie ai tanti pregi di frutta e verdura. Nella prima parte del libro, gli autori illustrano caratteristiche e benefici dei diversi succhi e dei loro ingredienti, soffermandosi in particolare sulla produzione casalinga, sulle centrifughe e gli estrattori che sono ormai entrati in molte delle nostre cucine. Nella seconda parte, oltre 150 ricette propongono gustose bevande, che accostano con sapienza gli ingredienti più consueti con altri più originali.

Succhi e centrifugheChi non ha provato e apprezzato almeno una volta nella vita i benefici effetti di un succo di frutta? Rinfrescante dissetanti, tonificanti, energetici, salutari, succhi e centrifughe sono un contributo essenziale ma economico per la nostra salute. In questo libro troverete 350 ricette (incluse quelle per realizzare alcuni imperdibili frozen) in cui combinare tra loro ingredienti freschi e di stagione, per coniugare gusto e benessere. Una guida per tutti coloro che vogliono assicurarsi un modo piacevole per assumere la quantità di frutta giornaliera richiesta da una dieta equilibrata.

Succhi ed estratti di frutta e verduraI succhi di frutta e di verdura sono la fonte migliore di vitamine e di minerali. Hanno un effetto depurativo, disintossicante e sono utili per equilibrare il PH dell’organismo. Consumando infatti troppi prodotti di origine animale, dolci ecc. si crea nell’organismo una condizione di iperacidità che predispone allo sviluppo delle malattie degenerative. I succhi di frutta e di verdura, consumati freschi e lontano dai pasti, aiutano a riportare il PH in equilibrio. Il libro, illustrato, propone un ampio numero di ricette (oltre 200) ed è suddiviso in quattro sezioni: primavera, estate, autunno, inverno.

Offerte su Estrattori a Freddo

Tutti gli estrattori presenti nelle recensioni del nostro sito hanno un link che vi porterà direttamente alla loro offerta affinché possiate acquistarli comodamente e in tutta sicurezza da Amazon.it, al miglior prezzo sul mercato.

Abbiamo scelto Amazon.it perché, oltre ad essere globalmente il più grande e sicuro strumento per fare acquisti on-line, è di gran lunga il più affidabile e veloce nelle spedizioni.

E’ il migliore ed il più attendibile per diverse ragioni:

  • Resi: se non siete soddisfatti della vostra centrifuga o avete cambiato idea dopo l’acquisto, avrete 30 giorni di tempo per restituirlo senza alcun problema, ottenendo il rimborso dei vostri soldi in pochi giorni. Questo è un grande vantaggio, perché molti negozi tradizionali accettano il reso ma non restituiscono i soldi, dandovi invece un buono acquisto spendibile solo nello stesso negozio.
  • Prezzi: sono sempre i più concorrenziali e quasi sempre più bassi dei negozi tradizionali (Mediaworld, Unieuro…). Difficilmente troverete un prodotto ad un prezzo migliore.
  • Spedizioni gratis: le spedizioni sono sempre gratis per i prodotti con costo superiore ai 20 euro (e quindi  per tutti gli aspirapolvere robotizzati qui recensiti). Il prezzo che pagherete è quello che vedete, senza alcuna spesa aggiuntiva come in molti altri siti on-line.
  • Corrieri: Amazon utilizza solo i migliori corrieri (Bartolini, SDA, UPS,…), e garantisce spedizioni a partire da un giorno lavorativo.
  • Esperienza di acquisto: sempre semplice ed intuitiva: in pochi click avrete la conferma di acquisto del prodotto.
  • Attenzione al cliente: Amazon è l’azienda più attenta al cliente che conosciamo: per qualunque problema vi assisteranno in pochissimo tempo.